Creò Dio la Natura Umana?

Di David C. Pack

Qual è LA NATURA UMANA? Perché esiste? Da dov’è venuta? La creò Dio? Perché è così egoista e male? Alcuni hanno capito questo argomento. Ecco la verità.

Le profezie rivelano che i problemi e i mali dell’umanità continueranno a peggiorare sempre di più in quest’epoca. Violenza indicibile e spaventosa, il terrorismo e la guerra stanno aumentando come anche la sfrenata natura umana precipita ulteriormente senza alcun controllo. Dopo una recente sparatoria in una scuola dove molti sono rimasti vittime, un genitore disse: «non capisco più questo mondo.»

Tu puoi capire sia questo mondo sia la causa dei suoi guai. Il comprendere la natura umana è la chiave.

Tutti gli esseri umani possiedono la natura umana. L'egoismo, il marciume, la violenza e i mali terribili che scaturiscono dalla natura umana hanno afflitto il mondo per migliaia di anni. L’apostolo Giovanni disse: «Tutto il mondo giace nel maligno» (I Giovanni 5:19). La causa di questa condizione si trova direttamente ai piedi della maligna natura umana.

Ogni «esperto» ha un'opinione diversa su ciò che la natura umana è e da dove viene. Eppure, nessuno comprende le risposte a queste domande o la questione del perché esiste la natura umana. Questo è perche essi rifiutano la SORGENTE per poter sapere le risposte a tutte le grandi domande della vita.

Considerate il paradosso! Pensate a tutte le cose meravigliose che la MENTE umana può produrre. La sua ingegnosità e la sua inventiva sono davvero illimitate. Eppure non può risolvere il più fondamentale dei grandi problemi—la povertà, l'ignoranza, l'immoralità, il crimine, la guerra e la miseria. Tutti questi problemi—e molti altri—sono derivati dalla sfrenata natura umana!

Nessuna «Natura Migliore»

Molti teologi e religiosi insegnano che tutti gli esseri umani sono dotati di una «natura migliore» nascosta dentro, in attesa di essere scoperta e utilizzata. Questo non è vero. La Bibbia non dice una cosa simile! Eppure, milioni di persone credono in questa idea.

Questo insegnamento deriva da una vecchia dottrina pagana accettata della dualità dell’anima e del corpo. Essa afferma che tutte le persone hanno un’anima pura, incontaminata, bloccata in un corpo malvagio che funge da prigione fino alla morte, quando l'anima sarà liberata. Questa idea è un tentativo per spiegare la radice della natura umana senza esaminare la verità di ciò che Dio dice. La gente non hanno anime immortali—loro sono anime (Ezechiele 18:4,20; Matteo 10:28; Genesi 2:7).

Nessun «Peccato Originale»

Altri milioni di persone credono alla dottrina non biblica del «peccato originale». Nonostante Adamo ed Eva certamente peccarono, la Bibbia non insegna nulla riguardo ad un «peccato originale» commesso da loro, che si trasmette di generazione in generazione ad ogni persona. Questo termine non si trova da nessuna parte nella Scrittura ed è una finzione degli uomini.

Romani 3:23 afferma: «Tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio.» Ogni essere umano ha peccato per conto proprio! Tutti sono responsabili e colpevoli dei propri peccati—non quelli di Adamo ed Eva o di chiunque altro!

Il peccato di Adamo ed Eva portò le seguenti conseguenze: (1) Impedì all’umanità l’accesso all’Albero della Vita e (2) portò la pena di morte su tutti gli esseri umani (Genesi 2:17; Ebrei 9:27; Romani 6:23).

Ciò che Cristo Insegnò

In Marco capitolo sette, Cristo rivolgendosi a chi pensava di poter essere «contaminato» dalla sporcizia ingerita mangiando cibo con le mani non lavate. I farisei andavano a dei grandi estremi, lavandosi le mani più e più volte per evitare di essere «contaminati», e chiesero a Cristo perché i suoi discepoli non facevano lo stesso. Certamente, Cristo sapeva che l'ingestione accidentale di un po’ di sporco sulle mani non lavate non contamina nessuno spiritualmente.

La sua risposta spiegava COSA contamina gli esseri umani: «Disse ancora: Ciò che esce dall'uomo, quello lo contamina. Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, procedono pensieri malvagi, adulteri, fornicazioni, omicidi, furti, cupidigie, malizie, frode, dissolutezza, invidia, bestemmia, orgoglio, stoltezza: tutte queste cose malvagie escono dal di dentro dell’uomo e lo contaminano »(versetti. 20-23).

In primo luogo, accetta il fatto che Cristo fece questa dichiarazione—e che di conseguenza deve essere vera! Questo, di per sé, è una rivelazione incredibile. Ma il profeta Geremia aggiunse altro: «il CUORE è ingannevole più di ogni altra cosa, e insanabilmente malato; chi lo può conoscere?»(Geremia 17: 9). Naturalmente, la maggior parte della gente non vede questo in se stessi, anche se spesso e volentieri lo vedono negli altri. Inoltre, abbiamo visto che l’apostolo Paolo, sotto l'ispirazione di Dio, scrisse: «Per questo la mente controllata dalla carne[naturale] è inimicizia contro Dio, perché non è sottomessa alla legge di Dio e neppure può esserlo.» (Romani 8:7).

Queste sono affermazioni veramente incredibili sulla mente di ogni essere umano. Ma come ha fatto questo torrente di cattivi pensieri, che emana da tutte le persone, esistere in loro stesi, in primo luogo? Come ci è arrivato?

Dio per caso infonde la natura umana in bambini molto piccoli alla nascita? Forse un Dio onnisciente, onnipotente, amorevole, prende i bambini innocenti e li trasforma in questo modo terribile dal momento in cui sono nati? E, se Dio non mette questa natura in loro, allora da dove proviene? Insomma, qual è la sua origine?

Natura Umana in Adamo alla creazione?

Cerchiamo di capire: Adamo ricevette la natura umana da Dio dal momento in cui fu creato? Genesi 1: 26-27 descrive la creazione dell'uomo da parte di Dio. Il versetto 28 poi afferma: «E Dio li benedisse e Dio disse loro: Siate fruttiferi e moltiplicatevi...»

Se Dio avesse instillato il male, l’egoismo, la natura umana peccatrice in Adamo ed Eva al momento della loro creazione, ciò non potrebbe essere descritto come «benedizione» nei loro confronti. Se questo fosse il caso, sarebbe meglio descritta come una «maledizione» nei loro confronti!

Ora leggete il versetto 31: «Allora Dio vide tuto ciò che aveva fatto, ed ecco, era molto buono». Pensate a che cosa questa scrittura sta dicendo. In un certo senso, si tratta di una dichiarazione sbalorditiva sulla natura umana. La natura umana non è «molto buona»--è MOLTO CATTIVA! Eppure, Dio dice che la sua creazione è «molto buona»!

Un altro passo del Vecchio Testamento ci permette di comprendere meglio il prodotto finale di Dio, alla fine della Creazione settimanale. Salomone scrisse questo in Ecclesiaste 7:29: «...solo questo ho trovato: Dio ha fatto l'uomo retto, ma gli uomini hanno cercato molti artifici. «Dio ha creato gli uomini in una condizione «retta», ma gli uomini (« loro ») si sono rivolti a varie « invenzioni » della natura umana.

Se Dio «benedisse» Adamo ed Eva, dicendo che quello che aveva fatto nel crearli era «molto buono», e in origine li creo «retti», quindi l'inganno (Geremia. 17: 9), l'ostilità verso la Legge di Dio, l'odio, l'egoismo, l'orgoglio, la vanità, la lussuria e tutti gli altri mali della natura umana (Marco 7: 20-23) non potevano ancora essere presenti. Non ci sono prove di ribellione contro Dio o la sua via in questo resoconto. Pertanto, descrive Adamo ed Eva prima del loro incontro con Satana.

Il Più Grande Emittente

Paolo scrisse alla Chiesa di Efeso della vita che Dio li aveva chiamati da quando Egli rivelò loro la Sua verità. Il Capitolo 2 e versetto 2, menzionato in precedenza, fa riferimento al potere del diavolo e la sua influenza sul mondo: « nei quali un tempo camminaste, seguendo il corso di questo mondo, secondo il principe della POTESTA’ dell'aria, dello spirito che al presente opera nei figli della disubbidienza. »

Questo è un passaggio incredibile. La frase «figli della disubbidienza» si trova anche in Efesini 5: 6 e Colossesi 3: 6. Esaminiamo come questi riferimenti si riferiscono alla frase, «principe della potestà dell'aria.»

Notate, il versetto 2 afferma che lo «spirito di Satana... opera nei figli della disubbidienza.» Vedete questo? Avete afferrato il significato? Satana ha il potere di usare l’«aria» per trasmettere, tramite il suo spirito, un atteggiamento di disobbedienza! Egli trasmette stati d'animo, i sentimenti e gli atteggiamenti di ostilità nelle menti delle persone. Questi «operano» nei cuori e le menti delle persone, portando uno spirito di disobbedienza. Questo «potere aereo» dà al diavolo grande INFLUENZA, che gli permette di inviare pensieri di confusione, inganno, rabbia, orgoglio, odio, follia, vanità, gelosia, lussuria, avidità, invidia, ribellione e più altro ancora direttamente nel pensiero della gente!

Pensate a questa cosa in questo modo. Il diavolo possiede una stazione radio molto potente, che trasmette 24 ore al giorno. Apocalisee 12:9 afferma che lui «seduce tutto il mondo». Noi abbiamo capito che questa «stazione trasmittente» potente raggiunge e inganna il mondo intero! Eppure, la sua incredibile astuzia è stata così seducente che è riuscito a convincere le masse a credere che egli non esista!

Il diavolo è immensamente più potente di quanto le masse realizzino. La Bibbia lo identifica come il dio di questo mondo. Notate quello che scrisse Paolo ai Corinzi: «nei quali, quelli che non credono, il dio di questo mondo ha accecato le menti, affinché non risplenda loro la luce dell’evangelo della gloria di Cristo, che è l’immagine di Dio» (2 Corinzi 4:4).

Solo uno che ha un enorme potere d’influenzare—come un «dio» virtuale (Satana è il dio di questo mondo)—potrebbe accecare e ingannare su una scala così impressionante. Come risultato, egli ha prodotto un mondo pieno di disobbedienza—e trasgressione della legge!

D’altra parte, un Cristiano segue Dio e ubbidisce La Sua Legge. Paolo registrò che Dio ha una Legge spirituale, che è santa, giusto e buono (Romani 7:2,14)! I Crisitiani la mantengono. Ma come?

In Atti 5:32, l’apostolo Pietro fece riferimento a «lo Spirito Santo, che Dio ha dato a coloro che gli ubbidiscono». I Cristiani capiscono e praticano l’ubbidienza a Dio. Il Suo Spirito è dato quando si ravvede e si battezza (Atti 2:38). Questo Spirito aiuta i Cristiani ubbidire I Dieci Commandamenti! (Leggete il nostro libro I Dieci Commandamenti—«Inchiodato alla Croce» or «Necessario per la Salvezza?)

Prima dell'invenzione della radio, il potere di Satana, come supremo emittente e principe della potenza dell'aria, non poteva essere compreso così facilmente. Ma ora si può comprendere!

Ora possiamo capire meglio i «figli della disubbidienza.» Come pure i Cristiani con lo Spirito Santo, queste persone sono anche ispirate e guidate da uno spirito—quello del dio di questo mondo. Satana trasmette uno spirito di ribellione contro la LEGGE di Dio—disubbidienza—tramite attitudini—nell'umanità. Efesini 2: 2 è chiaro. Ma un mondo ingannato non sa nulla di questa comprensione!

Se si ascolta la radio, di solito si sceglie una stazione che trasmette ciò che si desidera ascoltare. Oggi, la gente «si sintonizza» su radio oppure stazioni televisive. Eventualmente, qualcosa è di loro interesse, e si fermano e ascoltano una stazione di loro scelta. In ogni caso, le stazioni sono selezionate per scelta. Le persone hanno il controllo su ciò che sentono o guardano.

Non è lo stesso con la stazione di Satana. Il mondo—e tu—non decide di sintonizzarsi con la trasmissione del diavolo. E nessuno mai si propone di essere ingannato. Ma ogni essere umano sulla Terra è sintonizzato automaticamente sulla lunghezza d'onda di Satana! La sua cattiveria, l'ostilità, la ribellione, l'inganno e l'egoismo sono continuamente «in onda.»

Pertanto, è davvero LA NATURA DI SATANA che viene erroneamente attribuita come NATURA UMANA. Infatti, una volta che viene iniettata nelle persone, la natura di Satana diventa naturale per loro. Diventa la loro natura—ora, natura umana.

Anche se non si vede più di quanto è possibile vedere le onde radio o segnali televisivi, l'aria intorno a voi è letteralmente carica e «scricchiola» con la forza e l'energia della trasmissione di Satana.

E 'assolutamente fondamentale poter vedere come funziona questo spirito nelle persone. E 'l'unica chiave più grande per capire esattamente come Satana può ingannare e manipolare oltre sei miliardi e mezzo di persone.

Un Esempio Importante

Prima di esaminare più il ruolo di diavolo e come arrivò a essere come lui è, considerate quest esempio. Esso dimostra come Satana può influenzare e ondeggiare l'umanità attraverso la sua trasmissione.

L'ambientazione svolge con Cyrus re di Persia. Dio aveva voluto che lui ritornasse a Gerusalemme e costruire un secondo tempio per sostituire quello di Salomone, che era stata distrutta. Ecco come Dio comunicò a Ciro: «"Nel primo anno di Ciro, re di Persia, affinché si adempisse la parola dell’Eterno pronunciata per bocca di Geremia, l’Eterno destò lo spirito di Ciro, re di Persia, perché facesse un editto per tutto il suo regno, e lo mettesse per scritto» (Esdra 1: 1).

Dio poteva comunicare con Ciro tramite «destando» il suo spirito.

Satana fa la stessa cosa. Proprio come Dio può guidare un essere umano verso uno scopo giusto, lo spirito di Satana influenza le persone verso l'odio, la rabbia, l'egoismo, la violenza, la concorrenza, la vanità, la gelosia, la lussuria, l'avidità, l'omicidio e l'inganno. (Leggete il nostro libretto Quello che la scienza mai scoprirà della vostra mente per capire più dello spirit nell’umanità).

Naturalmente, quando Satana inietta i suoi atteggiamenti in un’umanità ignara ed essa non ha nessun’idea di ciò che lui sta facendo. Il diavolo non annuncia le sue intenzioni in anticipo o parla ad alta voce con una voce udibile.

Assassino, Bugie e Distruzione

Proprio come Dio Padre ha dei figli, il dio di questo mondo è anche un padre con i suoi figli! Considerate questa prova:

In un'occasione, l’apostolo Paolo si rivolse a un mago di nome Bar-Gesù, che stava cercando di ostacolare la predicazione e il ministero di Paolo. Paolo chiamò direttamente quest'uomo: «O uomo pieno di ogni frode e di ogni malizia, figlio del diavolo, nemico di ogni giustizia, non la smetterai tu di pervertire le diritte vie del Signore?» (Atti 13:10).

Oltre a identificare questo individuo come un «figlio del diavolo», Paolo insegna che i figli del diavolo sono nemici di «ogni giustizia» e «delle vie di Dio.» Questo è ciò che significa l’essere figli del diavolo!

Ma che cosa è la giustizia? Il Salmo 119: 172 la definisce: «Tutti i Tuoi COMANDAMENTI [di Dio] SONO GIUSTIZIA.»

I figli di Satana odiano, e sono nemici delle leggi di Dio—i Suoi comandamenti! Ricordatevi che loro sono identificati come «figli della disubbidienza

Apocalisse 9:11 descrive Satana come «distruttore». La parola ebraica a cui fa riferimento, Abaddon, significa «Satana». La parola greca usata lì, Apollyon, significa «distruttore». Questa comprensione pone le basi per la scrittura seguente.

Un confronto interessante tra Cristo e le persone che professavano di «credere in Lui» avvenne in Giovanni 8:30-31. Consigliate di leggere l'intero resoconto, ma qui vi diamo un riassunto. Coloro che professavano di aver fede in Cristo in realtà cercarono di ucciderLo pochi istanti più tardi (vs. 37)! Cristo disse: «…Ma cercate di UCCIDERMI, perché la Mia parola non trova posto in voi.» Inoltre aggiunse: «Ma ora cercate di uccidere Me, Uomo, che vi ho detto la verità» (vs. 40). Molti dicono che vogliono sentire la verità—ma non a costo di sentirsi dire che si sbagliano, in particolare sulle idee che sono radicate in cui si sono afferate.

Questo resoconto arriva al culmine notevole nei versetti 43-44. Cristo fece una domanda: «Perché non comprendete il Mio parlare?» Egli risponde alla sua stessa domanda con: «... perché non potete ascoltare la Mia parola.» Che cosa potrebbe essere la causa per la quale queste persone in piedi accanto a Cristo non potevano « ascoltare la Sua parola»?

Nel versetto 44 viene rivelata la risposta:« Voi siete dal diavolo, che è vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro. Egli fu omicida fin dal principio e non è rimasto fermo nella verità, perché in lui non c’è verità. Quando dice il falso, parla del suo, perché è bugiardo e padre della menzogna. » Cristo disse chiaramente: « Voi non siete da Dio » (vs 47), e questi leader religiosi ispirati-dal diavolo immediatamente accusarono Lui dicendo di «avere un demone» (vs. 48)! Molti oggi, i quali professano di «credere in Cristo» non sono diversi da questi qui descritti.

Questo resoconto è una dichiarazione di notevole importanza, ed istruttiva. Cercate di afferrarne il vero significato. Il diavolo è un padre che uccide, inganna e distrugge. Essendo l'autore di omicidi, inganno e distruzione, egli trasmette questi atteggiamenti ai suoi figli in tutto il mondo!

Il Diavolo Regna sulla Terra

Non siate sorpresi! Il mondo è pieno di figli del diavolo. È stato osservato che i bambini sono fondamentalmente proprio come i loro genitori. Perciò, i figli di Satana sono bugiardi, odiano, uccidono e distruggono. Guardate il mondo. Adesso dovrebbe essere molto chiaro il PERCHÉ la confusione, la guerra, l'ignoranza, la povertà, le malattie e la miseria abbondano tra le nazioni. I frutti della natura umana—la natura di Satana—sono evidenti ovunque ci sono esseri umani.

Notate come Paolo descrisse gli «ultimi giorni» che precedono il Ritorno di Cristo: «Or sappi questo: che negli ultimi giorni verranno tempi difficili, [pericolosi] Perché gli uomini saranno amanti di se stessi, avidi di danaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, disubbidienti ai genitori, ingrati, scellerati, senza affezione, implacabili, calunniatori, intemperati, crudeli, senza amore per il bene, traditori, temerari, orgogliosi, amanti dei piaceri invece che amanti di Dio, aventi l’apparenza della pietà, ma avendone rinnegata la POTENZA; da costoro allontanati »(II Tim. 3: 1-5).

Nonostante il mondo sia pieno di religioni—le quali hanno «una forma di pietà»--non insegnano la verità né è la religione di Dio! Negano la potenza del vero Dio, mentre il mondo adora involontariamente un’entità diversa che si camuffa come il Dio della Bibbia.

Ricapitolando, il diavolo è anche chiamato il «dio di questo mondo» (2 Corinzi 4:4), il «principe di questo mondo» (Giovanni 12:31; 14:30; 16:11), «principe della potenza dell'aria» (Efesini 2:2), e uno che abbiamo visto «atterrava le nazioni» (Isaia 14:12) e «seduce tutta la terra» (Apocalisse 12:9). Tutto questo dovrebbe assumere un nuovo significato.

La Decisione Fatale di Adamo

Ma come fece il diavolo a ottenere l’accesso al genere umano? Che cosa aperse la porta che permise la sua influenza e la ricezione—al suo modo di fare?

Anche se accennato in precedenza, ma da una prospettiva diversa, il noto, ma poco compreso resoconto del Giardino dell'Eden contiene la chiave:

«Ora il serpente [Satana] era il più astuto di tutte le bestie della campagna che l'ETERNO Dio aveva fatto, e disse alla donna: «Ha Dio veramente detto: “Non mangiare di tutti gli alberi del giardino”?» E la donna rispose al serpente: «Del frutto degli alberi del giardino ne possiamo mangiare; ma del frutto dell’albero che è in mezzo al giardino Dio ha detto: “Non ne mangiate e non lo toccate, altrimenti morirete”». Allora il serpente disse alla donna: « Voi non morrete affatto; ma Dio sa che nel giorno in cui ne mangerete, gli occhi vostri si apriranno, e sarete come Dio, conoscendo il bene e il male». E la donna vide che l'albero era buono da mangiare, che era piacevole agli occhi e che L’albero era desiderabile per rendere uno intelligente; ed ella prese del suo frutto, ne mangiò e ne diede anche a suo marito che era con lei, ed egli ne mangiò. Allora si apersero gli occhi di ambedue e si accorsero di essere nudi; cosi cucirono delle foglie di fico e se ne fecero delle cinture per coprirsi ».(Genesi 3: 1-7).

Ancor più di quanto abbiamo già visto questo resoconto rappresenta una decisione—incredibile con—grandi ripercussioni. Invece di seguire le istruzioni di Dio, Adamo prese dall’«albero della conoscenza del bene e del male.» Egli pensava di saperla meglio di Dio. Prese la prerogativa, il diritto di scegliere tra ciò che è giusto (buono) e cosa è sbagliato (il male). Pensò di potersi fidare dei suoi sensi fisici. In questo modo, questa decisione ha «aperto gli occhi» (versetto 7)—ma non alle cose di Dio, che si ottengono solo ricevendo lo Spirito di Dio (I Corinzi 2: 9-10). Chiaramente, non era lo Spirito di Dio che entro in Adamo ed Eva in quel momento. Piuttosto, lo spirito di ribellione entro nelle loro menti per la prima volta. Lo spirito maligno e l’influenza di Satana fu iniettato nelle loro menti in quel momento come la prima manifestazione della «natura umana». Questo fu il modo in cui i loro «occhi si apersero."

La decisione di Adamo escluse in quel momento qualsiasi possibilità di acquisire vera conoscenza spirituale da parte di Dio. Così, la sua comprensione rimase limitata a quello che poteva imparare attraverso i cinque sensi fisici—e lo lasciò vulnerabile all’influenza e attitudini di Satana. Cosi la natura umana iniziò a manifestarsi per la prima volta!

Con questa decisione, Adamo separò completamente se stesso e l'umanità con lui dall'accesso a Dio. Quest’altro albero ha guidato il pensiero degli uomini e delle nazioni da quando Adamo fece quella scelta fatale. Dobbiamo capire che cosa questo significa per voi e per me. A causa del suo peccato e del rifiuto di Dio e dell’Albero della Vita, Adamo fu respinto da Dio e gettato fuori dal giardino. E tutta l'umanità fu gettata fuori con lui nel mondo di Satana!

Satana ingannò Eva, la quale condusse Adamo nel peccato con lei. Egli fece in modo che essi rigettassero—non credessero!—A quello che Dio gli aveva detto in Genesi 2: 6-17. L'inganno del diavolo portò questi due figli adulti a credere che non avevano più bisogno di ascoltare a Dio—il loro Genitore. La natura umana iniziò a manifestarsi. Essendo scacciati dal giardino, erano costretti ad arrangiarsi. Dopo aver respinto la legge perfetta di Dio (Romani 7:12, 14) e regole e il—Suo GOVERNO su tutta la Sua creazione—come guide nella loro vita, e dopo aver ceduto a Satana e il suo modo di peccare (II Tim. 2: 25-26), essi si ritrovarono da soli.

A causa del peccato, non avevano più accesso alle benedizioni di Dio, alla guida, alla protezione o il dono del suo Spirito Santo, che sarebbero venuti mangiando dell'Albero della Vita.

La natura umana non è ereditata

Cercate di capire questo punto! La natura umana non è venuta da Dio, ma piuttosto direttamente da Satana il diavolo.

Ma la natura umana non è ereditaria—ma è piuttosto acquisita! I figli di Adamo e di tutte le generazioni successive non la «passarono da uno all’altro» al momento del concepimento. Un genitore che perde un occhio, la mano o la gamba non produce dei bambini con un occhio, una mano o una gamba. Quando Dio ha usato una delle costole di Adamo per creare Eva, non voleva dire che a tutti gli uomini gli sarebbe mancata una costola. La Bibbia si riferisce al loro figlio Abele come «giusto Abele.» La loro disobbedienza non impedì la sua obbedienza.

Adamo ed Eva erano «bambini» adulti. Proprio come i bambini nati oggi, erano puri al momento della loro creazione ("nascita"), ma furono subito esposti ad un «influenza» che non erano in grado di resistere. Furono creati il sesto giorno della settimana (venerdì), si riposarono il Sabato (Sabato), e furono sedotti probabilmente da Satana (Gen. 3: 1-6) il giorno successivo (domenica) - all'età di due giorni! Così, di conseguenza Satana stava in attesa di Adamo ed Eva innocenti e ignari.

Adamo ed Eva DECISERO di non ascoltare i loro genitori, Dio, ma invece SCELSERO di credere alla menzogna di Satana che non sarebbero «sicuramente morti». Così facendo, rifiutarono e respinsero le regole del governo di Dio nella loro vita. Di nuovo, se Adamo avesse obbedito alle istruzione di Dio, avrebbe potuto qualificarsi per sostituire Satana e ripristinare il GOVERNO di Dio sulla Terra.

Esaminiamo un’importante insegnamento del Nuovo Testamento e l'esempio di come la natura umana è acquisita, non ereditata. L’apostolo Paolo tramite un importante avvertimento alla Chiesa di Corinzio ci illumina riguardo a questo soggetto: « Io sono infatti geloso di voi della gelosia di Dio, perché vi ho fidanzati a uno sposo, per presentarvi a Cristo come una casta vergine. Ma io temo che, come il serpente sedusse Eva con la sua ASTUZIA, cosi talora le vostre menti non siano corrotte e sviate dalla semplicità che ci dev’essere verso Cristo» (II Corinzi. 11: 2-3).

Paolo scriveva a persone che erano vissute 4.000 anni dopo Adamo ed Eva. Egli era consapevole del fatto che il diavolo era ancora vivo e attivo. I Corinzi erano adulti che potevano essere sedotti (ingannati) nello stesso modo come lo fu Eva. Paolo li avvertì di stare in guardia per non tornare a seguire le vie della natura umana. Proprio come la natura di Eva non era malvagia e ostile a Dio prima di essere ingannata, neppure lo era la natura dei Corinzi convertiti.

Una volta che uno è chiamato e convertito, dopo aver ricevuto lo Spirito di Dio, egli ha abbandonato la vecchia natura umana della sua vita passata. Paolo aggiunse anche in Efesini 2: 3,«Fra i quali anche noi tutti un tempo vivemmo nelle concupiscenze della nostra carne, adempiendo i desideri della carne e della mente, ed erano per natura figli d'ira, come anche gli altri. » Questi versi seguono e fanno parte delle Scritture che identificano Satana come il «principe della potenza dell'aria.»

Quello che segue è lo stesso passaggio dalla traduzione biblica Phillips del Nuovo Testamento. Questa traduzione particolare descrive accuratamente come tutte le persone hanno acquisito la natura umana da Satana: « Voi costeggiavate lungo il flusso di idee del modo di vita di questo mondo, e obbedivate al suo INVISIBILE SOVRANO [Satana è il «sovrano invisibile »di questo mondo—II Corinzi 4:4—il quale sta ancora operando in coloro che non rispondono alla verità di Dio]... Vivevamo tutti così nel passato, e seguivamo gli impulsi e le fantasie della nostra NATURA MALVAGIA... come tutti gli altri. »

Quanto è vero! La maggior parte delle persone seguono semplicemente lungo il corso della vita qualunque sentimento ("impulsi") e idee ("fantasie") che gli si presentano di momento in momento. Tutto Efesini 1 è il resoconto di Paolo ai fratelli della loro precedente chiamata al modo di vita di Dio. Prendetevi il tempo per leggerlo, eventualmente utilizzando la traduzione Moffatt. Gli Efesini erano venuti fuori dalle vie di questo mondo e non erano più «per natura» figli d'ira, e non erano più sottomessi al «principe della potenza dell'aria.» Avevano cominciato attivamente a «liberarsi» della natura umana sottomettendosi a Dio invece degli impulsi, attrazioni, e i sentimenti e le tentazioni sulle lunghezze d'onde di Satana.

Sarebbe gravemente iniquo da parte di Dio iniettare i neonati con la natura umana, e poi sottometterli alla sua «ira» per averla. Capite questo punto? La natura umana è acquisita, e di conseguenza questa natura acquisita porta alla disobbedienza verso Dio, e QUESTO fa venire l'ira di Dio sulle persone!

I Cristiani Convertiti Non Sono Immuni

Torniamo al cristianesimo. Il fatto che uno si è pentito, è stato battezzato e ha ricevuto lo Spirito di Dio (Atti 2:38) non impedisce o blocca automaticamente Satana dalla possibilità di attaccare, tentare di influenzare, oppure cercare delle debolezze.

Accetta questo fatto! Tu hai praticato il modo di fare le cose di Satana per tutta la vita. Sei probabilmente diventato molto bravo a farlo. Credetemi, mentre vi sforzate di superare e resistere alle tentazioni, vi accorgerete che l'influenza di Satana, in forma di natura umana, è, come le vostre abitudini, sono veramente «seconda natura» per voi—più di quello che ora immaginate! Superare questi ostacoli non sarà facile o accadrà da un giorno all’altro. Si tratta di una lotta di tutta una vita contro un atteggiamento e stile di vita che il cristiano ha respinto e da cui si è allontanato.

Ricordate, il diavolo apparve sotto forma di un serpente e con successo SEDUSSE Eva attraverso la tentazione (Genesi 3: 1-6). Il versetto uno rivela come egli tenta le persone a disobbedire e a peccare. Dice: «Ora il serpente era il più astuto di tutte le bestie della campagna...» Satana ingannò Eva tentandola con la bellezza dell'albero da cui Dio le aveva proibito di mangiare.

La tentazione non viene mai da Dio. Giacomo 1: 13-15 afferma: « Nessuno, quando è tentato, dica: “Io sono tentato da Dio”, perché Dio non può essere tentato dal male, ed Egli stesso non tenta nessuno. Ciascuno invece è tentato, quando è attirato e adescato dalla propria concupiscenza. Poi, quando la concupiscenza ha concepito, produce il peccato; e il peccato, quando è compiuto, genera la morte».

La tentazione proviene sempre dal «tentatore», influenzando sui desideri della gente. Il diavolo sa dove la natura umana è vulnerabile, dove le persone possono essere «attirati» in modo che «il peccato è concepito.»

In Efesini 6:11 ci avverte delle «insidie ​​del diavolo», mentre Apocalisse 2:24 ci avverte delle «profondità di Satana»! II Corinzi 2:11 ci avverte di non «ignorare le sue macchinazioni.» I Cristiani sono sempre in guardia per evitare i suoi schemi.

L’apostolo Giacomo ha insegnato: « SOTTOMETETEVI dunque a Dio, resistete al diavolo ed egli fuggirà da voi» (4: 7).

Cristo ha Vinto e si è Qualificato per Sostituire Satana

Resistere alla tentazione del diavolo e vincere il peccato fu il punto cardinale e di estrema importanza per Cristo. Esaminiamo di nuovo questo resoconto, ma questa volta in modo più dettagliato.

Si trova in Matteo 4, e inizia dal versetto 1: «Allora Gesù fu condotto dallo Spirito... per essere tentato dal diavolo.» Il diavolo tentò Cristo ripetutamente: «Di nuovo Il diavolo lo trasportò sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo e la loro gloria; e gli disse: «Io ti darò tutte queste cose se, prostrandoti a terra, mi adori». (versetti 8-9). Notate che Cristo rimproverò Satana (versetto. 10) e citò Deuteronomio 6:13: «Temerai l’Eterno, il tuo Dio, lo servirai e giurerai per il suo nome.» A questo punto, la tentazione finale in questo resoconto concluse e il diavolo se ne andò. Cristo resistette con successo alla tentazione!

Cercate di comprendere questo passaggio cruciale! Questo resoconto descrive la tentazione di Cristo. Ciò che il diavolo Gli offerse doveva essere una tentazione. Se sia Cristo che il diavolo sapevano che i regni di questo mondo non erano nella giurisdizione del diavolo da poterli offrire a Cristo, allora dove era la tentazione? L'offerta non avrebbe avuto nessuna consistenza—sarebbe stata vuota—se le nazioni e gli imperi non erano del diavolo da poterle offrire.

Se Cristo doveva superare la tentazione ci doveva ESSERE una tentazione! In modo definitivo, Cristo ebbe successo dove Adamo e Eva avevano fallito. Cristo superò una vera prova! Egli vinse il mondo, il diavolo e la Sua carne, nel vincere il peccato e nel qualificarsi a pagare il prezzo di riscatto (la Sua vita) per liberare l'uomo.

Afferrate questo punto di vitale importanza. Solamente nel vincere il diavolo Cristo si è qualificato per ristabilire il governo di Dio su questa terra alla Sua Seconda Venuta!

Dopo aver resistito con successo alla tentazione in Matteo 4, Cristo iniziò a predicare il vangelo del regno di Dio. Ricordiamo il resoconto di Marco: «Il principio dell’evangelo di Gesù Cristo, il Figlio di Dio... Ora, dopo che Giovanni fu messo in prigione, Gesù venne in Galilea predicando l’evangelo del regno di Dio, e dicendo: Il tempo è compiuto, e il regno di Dio è vicino. Ravvedetevi e credete all’evangelo» (1: 1, 14-15).

Il "tempo che si era compiuto" era quello di una GRANDE VITTORIA di Cristo nella Sua lotta per vincere Satana e il suo mondo. Questa vittoria autorizzava letteralmente a Cristo di annunciare il ritorno del governo di Dio, quasi 2000 anni dopo, sotto la Sua guida. La Sua Presenza nel suo futuro ufficio era ormai ufficiale.

Nel frattempo, Dio deve chiamare alcuni—pochissimi—per essere pronti per l'inaugurazione di questo governo per il dominio nel regno di Dio con Cristo. Questi pochi devono ugualmente vincere, superare, come ha fatto Cristo, per qualificarsi per governare—e Satana odia tutti quelli che si stanno qualificando per sostituirlo!

Vincere Non è Facile

Torniamo momentaneamente al soggetto del carattere in fase di sviluppo tramite le difficoltà e il modo di superarle.

Come ogni muscolo del corpo, il carattere si sviluppa spingendo contro una forza opposta. Affrontare con successo questa forza opposta rafforza il muscolo (in questo caso, la mente). Abbiamo visto ripetutamente che lo sviluppo del carattere significa scegliere di fare ciò che è giusto, invece di scegliere di fare ciò che è sbagliato. Il carattere non si preoccupa di ciò che gli ALTRI dicono o fanno. Si preoccupa solo di ciò che DIO dice di fare!

Non dimenticate mai che il Cristiano deve resistere contro Satana, chi è attivo continuamente. Ma non sono attraverso sforzi o forza umana che questo può essere realizzato.

In precedenza, ci siamo riferiti all’astuzie di Satana, e che Paolo scrisse: «Del resto, fratelli miei, fortificatevi nel Signore e nella forza della Sua potenza. Rivestitevi dell’intera armatura di Dio per poter rimaner ritti e saldi contro le insidie del diavolo. Poiché il nostro combattimento non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le podestà, contro i DOMINATORI del mondo di tenebre di questa età, contro gli spiriti malvagi nei luoghi celesti.» (Efesini. 6: 10-12).

Questa scrittura contiene molto per farci riflettere. I cristiani devono« lottare» in modo tenace contro il potere del diavolo e dei suoi demoni—«spiriti malvagi»--di giorno—in—giorno come abitudine. Essi devono costantemente lottare contro le attitudini di offesa, ostilità, invidia, rabbia e molti altri atteggiamenti.

Molte Scritture del Nuovo Testamento descrivono la misura in cui la natura umana, incontrollata senza essere dominata, ha il dominio completo su ogni aspetto della vita delle persone. E i frutti della natura umana sono evidenti in tutto il mondo. Considera con attenzione e pensa alle quattro frasi che seguono. Riflettete sulla loro evidenza nella vostra vita, e riconoscete che rappresentano un elenco di cose che probabilmente dovete superare.

Paolo scrisse ai Galati: «Ora le opere della carne sono manifeste [evidenti], e sono: adulterio, fornicazione, impurità, dissolutezza, idolatria, magia, inimicizie, contese, gelosie, ire, risse, divisioni, sette, invidie, omicidi, ubriachezze, gozzoviglie e cose simili a queste, circa le quali vi prevengo, come vi ho già detto prima, che coloro che fanno tali cose non erediteranno il regno di Dio» (5: 19-21).

Vincere—eliminando questi modelli di comportamento e di pensiero—è direttamente legato al fatto di poter ottenere la salvezza e governare nel regno di Dio!

Prendiamo in considerazione adesso ciò che Paolo scrisse ai Romani: «E siccome non ritennero opportuno conoscere Dio, Dio li ha abbandonati ad una mente perversa, da far cose sconvenienti, essendo ripieni d’ogni ingiustizia, fornicazione, malvagità, cupidigia, malizia; pieni d’invidia, omicidio, contesa, frode, malignità, calunniatori, maldicenti, odiatori di Dio, ingiuriosi, superbi, vanagloriosi, ideatori di cose malvagie, disubbidienti ai genitori, senza intendimento, senza affidamento, senza affezione naturale, implacabili, spietati. Or essi, pur avendo riconosciuto il decreto di Dio secondo cui quelli che fanno tali cose son degni di morte, non solo le fanno, ma si compiacciono pure con quelli che le commettono.» (1: 28-32).

Questa lista cosi carica di questi atteggiamenti e comportamenti sbagliati riassume la condizione di tutta l'umanità.

Paolo scrisse anche ai Romani di un intero mondo sotto l'influenza e il dominio del diavolo. Notate questo punto: «Non c'è ALCUN giusto, neppure uno. Non c’è ALCUNO che abbia intendimento, non c’è ALCUNO che ricerchi Dio. TUTTI si sono sviati, tutti quanti sono divenuti inutili; non c’è ALCUNO che faccia il bene, neppure uno. La loro gola è un sepolcro aperto, con le loro lingue hanno tramato inganni, c’è un veleno di aspidi sotto le loro labbra, la loro bocca è piena di maledizione e di amarezza; i loro piedi sono veloci per spandere il sangue; sulle loro vie c’è rovina e calamità» (3: 10-16).

Non c’è da meravigliarsi cher l’apostolo Giovanni comanda i veri cristiani di tutte le età nel seguente modo diretto: «Non amate il mondo, né le cose che sono nel mondo. Se uno ama il mondo, l'amore del Padre non è in lui. Perché tutto ciò che è nel mondo, la concupiscenza della carne, la concupiscenza degli occhi e la superbia della vita, non è dal Padre, ma è dal mondo » (I Giovanni 2: 15-16).

Le tre frasi in corsivo sono identiche e corrispondono a ciò che Eva amava dell'albero della conoscenza del bene e del male (Gen. 3: 6). Prendetevi un momento per rileggere il versetto. Sarà chiaro perché l’apostolo Giovanni scrisse ciò che scrisse 4.000 anni più tardi, sul mondo che Adamo ed Eva scelsero e indirettamente hanno contribuito a costruire.

Per Coloro che Vinceranno

Tutta l'umanità è completamente ingannata, e vaga senza meta, ignara del proposito di Dio, che è quello di ripristinare il suo governo sulla terra, il quale eventualmente governerà tutte le nazioni. Solo una piccola minoranza, i quali sono chiamati ora, comprendono il significato di questa prossima restaurazione.

Mentre tutti quelli che sono di questo mondo sono principalmente dedicati all'acquisizione di beni e del godersi i piaceri di questa vita, questo non è l'obiettivo—l'atteggiamento—di colui che cerca Dio ed è un vero Cristiano. Egli si sforza di rimanere in costante sintonia con il supremo proposito di Dio che è la cosa più importante della sua vita.

Una conoscenza importante deve essere introdotta a questo punto. Essa ci da la definizione di alcune scritture che studieremo momentaneamente.

La Bibbia insegna, in Apocalisse 2 e 3, che Dio ha operato con la sua Chiesa attraverso sette epoche distinte e successive, o fasi. In questi due capitoli, Cristo descrive ogni epoca. Con una sola eccezione, le prime cinque sono descritte con i propri particolari problemi dottrinali e spirituali che alla fine hanno portato alla loro rovina. Ogni volta che questo accadeva, Dio suscitava un nuovo leader per stabilire l'epoca successiva.

Mentre certi atteggiamenti dominano ogni epoca, intendiamo che alcuni atteggiamenti che Cristo descrive si trovano in tutte loro. Di conseguenza, ha l'applicazione a tutta la Chiesa in modo generale. Mentre abbiamo fatto riferimento a diversi passaggi imminenti, adesso assumono un nuovo significato. Andiamo a rivederli.

Nel suo Messaggio per TIATIRA, la quarta era, Cristo insegna: « A chi VINCE e ritiene fino alla fine le Mie opere, darò podestà sulle nazioni; ed egli le governerà con una verga di ferro…» (Apocalisse. 2: 26-27). Questa è una descrizione evidente del ristabilimento del governo di Dio su tutte le nazioni della terra. I Cristiani riceveranno POTERE REALE per GOVERNARE.

L'istruzione per LAODICEA, l'era finale, aggiunge più comprensione: «A chi VINCE concederò di sedere con Me sul Mio trono, come anch’io ho vinto e mi sono posto a sedere col Padre Mio sul Suo trono» (3:21).

Un altro versetto dell'Apocalisse riassume i due precedenti: «E ci ha fatti RE e SACERDOTI per il nostro Dio, e regneremo sulla terra» (5:10).

Re e sacerdoti sono insegnanti. Tutti coloro che sono chiamati da Dio sono in fase di formazione per diventare insegnanti nel regno di Dio. Questo è il motivo per cui il grande mandato di Cristo alla sua Chiesa in tutte le età è, «Andate dunque, ammaestrate tutti i popoli,» (Matteo 28:19).

La Chiesa di Dio sta facendo questo oggi. Adesso tu stai ricevendo insegnamento della meravigliosa verità di Dio in questo libro!

Solo alcune persone furono chiamate nel Vecchio Testamento, con apparentemente appena tre—Abele, Enoch e Noè—chiamati prima del diluvio. Dopo il diluvio vennero i patriarchi (Abramo, Isacco e Giacobbe) e i profeti, insieme a David e Lot. Dio ha usato ciascuno di questi uomini per uno scopo particolare e commissione. Ma tutti costoro furono addestrati e hanno dovuto VINCERE Satana, le tentazioni del suo mondo e le debolezze della carne. Come tutti questi grandi servi, i Cristiani CONQUISTANO i loro problemi, le loro debolezze, i peccati e gli atteggiamenti sbagliati, invece di essere sopraffatti e sconfitti da essi. Essi resistono a tutti i costi!

Cristo disse: «Nel mondo avrete tribolazione, ma fatevi animo, IO HO VINTO IL MONDO» (Giovanni 16:33). Cristo aveva vinto sia il mondo sia il dio di questo mondo. Ricordiamo che Egli disse: «COME ANCH’IO HO VINTO, e mi sono posto a sedere col Padre mio sul Suo trono.» Non devi perdere di vista questo punto. Il fatto che Cristo VINSE gli permise di qualificarsi per governare. Così come Egli si qualifico per sostituire Satana, così dobbiamo fare anche noi!

Tale enorme potere per governare non potrebbe mai essere somministrato a persone che sono impreparate—che non si sono QUALIFICATE per usarlo correttamente. Dio non è in procinto di consegnare grande AUTORITA’ a persone che potrebbero ribellarsi e ripristinare le vie di Satana. Egli sa che non potrà mai più avere un altro «Lucifero-trasformato in-Satana» causare la distruzione e il caos, questa volta possedendo alcuni dei propri poteri di Dio. Abbiamo visto che sarà impossibile per qualsiasi persona nel governo di Dio poter peccare (I Giovanni 3: 9).

Satana Sarà Incatenato

Quando Cristo ritorna, Satana, il quale regna adesso sovrano sulla terra, sarà deposto, sarà rimosso. Nessun leader può rimpiazzare un altro leader il quale è stato squalificato, e permettere che quest'uomo rimanga in una posizione di co-dominio con lui. Il leader squalificato cercherebbe di minare tutto ciò che il nuovo leader ha in programma di cambiare e implementare. Poiché tutti i governi umani capiscono questo, naturalmente, Dio lo capisce. Egli sa che Satana deve essere rimosso dalla sua posizione d’influenza.

Notate: « Poi vidi un angelo che scendeva dal cielo e che aveva la chiave dell’abisso e una gran catena in mano. Ed egli prese il dragone, il serpente antico, che è il diavolo e Satana, e lo legò per mille anni, poi lo gettò nell’abisso che chiuse e sigillo sopra di lui, perché’ non seducesse più le nazioni finché fossero compiuti i mille anni, dopo i quali dovrà essere sciolto per poco tempo »(Apocalisse 20: 1-3).

Questo versetto contiene più comprensione cruciale per il futuro piano di Dio per tutta l'umanità. Tra breve tempo, Satana sarà legato (imprigionato) e reso incapace di ingannare tutti gli abitanti della terra. Le tentazioni di questo mondo e della natura umana, causate da Satana, scompariranno—anche se ci saranno ancora alcune debolezze della carne che tutti dovranno superare (Romani 7:18, 21-23).

Quando Satana sarà legato, la pace inizierà letteralmente a «diffondersi» in tutto il mondo. I santi governeranno con Cristo da Gerusalemme--avendo restaurato il governo di Dio nel Suo regno, amministrato dalla famiglia di Dio. «La Legge, Santa, giusta, perfetta e spirituale» (Romani. 7:12, 14) di Dio sarà applicata su tutte le nazioni.

Ma la prigionia di Satana durerà per 1000 anni, e poi riapparirà brevemente. Adesso leggi: «E quando quei mille anni saranno compiuti, Satana sarà sciolto dalla sua prigione e uscirà per sedurre le nazioni che sono ai quattro angoli della terra, Gog e Magog [un tipo di masse dell’umanità ],per radunarle per la guerra; il loro numero sarà come la sabbia del mare» (Apocalisse 20: 7-8).

Cercate di capire! Il mondo avrà conosciuto la pace completa per 1000 anni, non essendo stata esposta all’influenza di Satana. Ma appena viene liberato immediatamente viene restaurata la natura umana.

Satana è uno spirito invisibile, nel senso che può mantenere la sua presenza sconosciuta. Pertanto, anche con 1.000 anni di continui avvertimenti, molti ignoreranno il pericolo di influenza di Satana e di conseguenza saranno sopraffatti da essa. Notate come il suo ritorno «inganna le nazioni»--NUOVAMENTE! Apocalisse 20: 9 descrive questi milioni di persone appena ingannate che tentano di venire contro Gerusalemme e tutti i santi che sono in Gerusalemme. La violenza, l'ostilità, la rabbia e l'odio della natura umana sarà restaurata: «Esse si muoveranno su tutta la superfice della terra e circonderanno il campo dei santi e la diletta citta [Gerusalemme]. Ma dal cielo scenderà fuoco, mandato da Dio, e le divorerà.»

Chi sceglie la via di Satana, consapevolmente o attraverso una negligente mancanza di vigilanza, infine giungere a una fine terribile.

Il Giudizio Del Grande Trono Bianco

Il versetto 10 poi descrive Satana il quale viene «gettato in un lago di fuoco» e ancora una volta rimosso da ogni possibilità di poter iniettare la sua natura e ingannare le nazioni. I versetti 11-13 descrivono il periodo meraviglioso dopo il Millennio—Il Grande Giudizio del Trono Bianco—quando a tutti coloro che sono vissuti dal tempo di Adamo fino alla seconda venuta di Cristo sarà data l'opportunità di salvezza. Molti eventualmente riceveranno la salvezza—la vita eterna—perché l'influenza di Satana sarà rimossa in modo permanente dalla terra. Essi non dovranno vincere sia la sua influenza o le tentazioni e le lusinghe del suo mondo.

Cristo Ristabilisce il Governo di Dio

Quando Cristo ritornerà sulla terra Egli sarà incoronato come Re dei re e Signore dei signori (Apocalisse 19:16). A quel tempo, Egli aprirà e offrirà la vita eterna e la salvezza a tutto il mondo, il quale adesso è ancora separato da Dio, accecato e guidato dalla natura di Satana.

Quelli di tutte le nazioni saranno seduti davanti a Cristo. Alcuni si saranno qualificati a governare e altri no. Notate: « Ora, Quando il Figlio dell'uomo verrà nella sua gloria con tutti i santi angeli, allora si siederà sul trono della Sua gloria. E tutte le genti saranno radunate davanti a Lui; ed Egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri. E metterà le pecore alla sua destra e i capri alla sinistra. Allora il Re dirà a coloro che saranno alla Sua destra: “Venite, benedetti del Padre mio; RICEVETE IN EREDITA IL REGNO che vi è stato preparato[tutti quelli che hanno vinto] sin dalla fondazione del mondo.» (Matteo 25:. 31-34).

Il GOVERNO DI DIO sarà presto restaurato sulla terra, e tutti coloro che si sono preparati «erediteranno il regno». Solo i vincitori, quelli che si sono sottomessi con successo a Dio e hanno resistito a Satana nel corso della loro vita, prendono parte a questo glorioso futuro: «Chi VINCE erediterà tutte le cose, e io sarò per lui Dio ed egli sarà per me figlio. Ma per i codardi, gli increduli, gli abominevoli, gli omicidi, i fornicatori, i maghi, gli idolatri e tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno che arde con fuoco e zolfo, che è la morte seconda »(Apocalisse 21: 7-8).

Sarai uno di coloro che EREDITERANNO TUTTE LE COSE?

Questo introduce l’enigma-antico di «C'è vita dopo la morte?»--E, in caso affermativo, quando avviene?

160223
HN

Altre Letterature